Robot aspirapolvore Aspirapolvere e Lavavetri Cucina Riscaldamento & Ventilazione Cura dei vestiti Cura della persona Giardino e animali domestici Novità

Estrattori di succo

Vuoi preparare i migliori frullati naturali? In IKOHS abbiamo un ampio catalogo di estrattore a freddo con cui è possibile preparare succhi naturali mescolando tutti i tipi di frutta e verdura. Ottieni subito il tuo slow juicer e dai un tocco personale ai tuoi succhi.

1 Prodotto

Perché usare un estrattore di succo a freddo ?

Una delle ultime invenzioni per quanto riguarda gli elettrodomestici per cucina è l'estrattore a freddo. 

Quest'ultimo ha la capacità di migliorare la vita delle persone o meglio, specificamente, la loro salute. E' noto che sia la frutta che la verdura sono i primi alleati dell'uomo contro i malanni influenzali, dalla tosse alla febbre passando per svariate tipologie di disfunzioni dell'organismo. 

Molte persone, come dimostrano le ricerche, hanno difficoltà ad inserire nei loro programmi di dimagrimento la frutta. Questo non è un bene, in quanto è stato dimostrato che l'utilizzo di frutta può arrivare a diminuire del 30% il rischio di malattie croniche. Mediamente, si dovrebbero consumare 400 gr di frutta e verdura quotidianamente e l'italiano medio ne assume solo 300 gr. 

Capita che alcuni frutti siano irreperibili o, per gusto, non graditi e per questo la soluzione più semplice ma sbagliata è farne totalmente a meno nell'alimentazione. 

L'estrattore facilita il consumo delle suddette sostanze e ne aumenta le qualità: è dimostrato che i cibi solidi hanno un tempo di digestione molto più lungo rispetto alle sostanze liquide. I primi impiegano circa 3 ore, in quanto le pareti cellulari di un frutto sono molto più dure, mentre una bevanda liquida può essere assorbita anche in 15 minuti. A questo va sommato il tasso di assorbimento che negli alimenti solidi è del 17% mentre nei liquidi, grazie alla facilità di digestione, arriva fino al 65%. 

Come utilizzare quotidianamente un estrattore a freddo ?

I quattro parametri fondamentali da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un estrattore di succo a freddo sono:

  • Capacità estrattiva: capacità di estrarre fisicamente la frutta rispetto a tutti i prodotti competitor 
  • Manutenzione: la pulizia necessaria e la facilità d'assemblaggio 
  • Design: tutta la parte estetica del prodotto, il rumore che produce ed il potenziale ingombro all'interno degli spazi della cucina
  • Assistenza: tutti i servizi proposti dal brand concernenti l'assistenza clienti qualora fosse necessaria. 

Tecnicamente, per capire come funziona un estrattore a freddo bisogna tenere in considerazione:

  • Motore: Il motore può essere ad induzione AC o a spazzole DC. La distinzione riguarda i parametri di velocità e riscaldamento. Attualmente sono presenti sul mercato gli articoli con  motore AC con una velocità di 40-80 giri/min per la migliore capacità di rendimento. 
  • Bocche: Per le bocche sono in commercio gli articoli con le bocche larghe, capaci di contenere la frutta e la verdura intatta, senza che si debba tagliare. 
  • Filtri: Nel caso dei filtri, possono essere di due tipi: in Ultem o Tritan oppure il filtro classico. Quest'ultimo viene usato più spesso anche perché permette di ottenere un succo più buono, senza contare il fatto che siano più economici. 
  • Coclee: Per i coclee ci sono sul mercato diverse opzioni. Si possono utilizzare quelli singoli verticali, singoli orizzontali o a doppio albero orizzontale. 

Gli estrattori di ultima generazione utilizzano i coclee verticali in quanto sono meno ingombranti, più maneggevoli ed esteticamente più attuali. 

Resta solo da sciogliere un dubbio: perché tra una centrifuga ed un estrattore di succo a freddo bisognerebbe scegliere il secondo?

Ci sono diversi elementi che fanno capire al cliente quanto un estrattore è più conveniente di una centrifuga, un spremiagrumi elettrico o un frullatori.  La prima distinzione riguarda la velocità: i due elettrodomestici lavorano a velocità differenti. Gli estrattori raggiungono dai 6000 ai 18000 gir/min, mentre la centrifuga solo 40/80 giti/min. Visivamente, inoltre, sarà evidente che la centrifuga produrrà un composto molto più acquoso, creando uno strato liquido sulla polpa a differenza dell'estrattore di succo a freddo che invece fornirà solo un concentrato di polpa

Do not press BACK or REFRESH while processing...