Robot aspirapolvere Aspirapolvere e Lavavetri Cucina Riscaldamento & Ventilazione Cura dei vestiti Cura della persona Giardino e animali domestici Novità

Aspirapolvere senza sacchetto

L'aspirapolvere senza sacco è l'espressione dell'evoluzione tecnologica nel campo delle pulizie. Oltre a includere in contenitori facilmente lavabili, si differenzia dai vecchi modelli per l'aspirazione ciclonica, ossia molto potente. In questo modo è possibile liberare gli ambienti da acari ed allergeni ottenendo otttimi livelli di pulizia.

20 Prodotti

Aspirapolvere senza sacco: un compagno fidato per la pulizia della casa

L'aspirapolvere è forse l'elettrodomestico più presente nelle nostre case. Molto più efficace della classica scopa, è un valido alleato per chiunque si occupi delle pulizie domestiche, perché permette di aspirare polvere, peli, capelli, briciole e detriti in poco tempo, con una sola passata. Considerata quindi l'importanza nella vita quotidiana di questo apparecchio, non c'è da stupirsi che, al momento di acquistarlo, si prendano in considerazione moltissimi tipi e modelli diversi, chiedendosi, per prima cosa, se optare per un'aspirapolvere senza sacco o dotata di sacco. Il primo tipo di aspirapolvere richiede una minore manutenzione, poiché non è necessario sostituire il sacchetto che contiene lo sporco dopo ogni utilizzo, il che costituisce anche un chiaro vantaggio economico. Il secondo potrebbe tuttavia essere più indicato per chi soffre di allergie e non può entrare in contatto con la polvere al momento della pulizia del raccoglitore.

Come pulire l'aspirapolvere senza sacco

Le particelle risucchiate dall'aspirapolvere senza sacco vengono convogliate in un raccoglitore, le cui dimensioni e forma variano, anche in modo significativo, tra un modello e l'altro. In ogni caso, il raccoglitore è facile da svuotare dopo ogni utilizzo, grazie al meccanismo a pulsanti che permette di staccarlo agilmente dal resto dell'aspirapolvere. All'interno della vaschetta si trovano anche i filtri che, se lavabili, devono essere mantenuti funzionanti con una pulizia piuttosto frequente, altrimenti vanno sostituiti periodicamente per mantenere ottimali le performance dell'aspirapolvere.

Le categorie di aspirapolvere senza sacco

I primi aspirapolvere privi di sacco sono stati immessi sul mercato negli anni '80 e, da allora, sono diventati sempre più popolari. Oggi ne esistono moltissimi modelli, distinti in tre tipologie ben distinte, con caratteristiche e funzioni diverse:

  • Aspirapolvere con filtro non ciclonico: è il tipo più comune. Questi aspirapolvere hanno filtri ben visibili e facilmente rimovibili, che vanno lavati o sostituiti frequentemente. È questa la categoria di aspirapolvere che necessita di manutenzione più frequente;

  • Aspirapolvere ciclonico: a differenza del tipo precedente, in questo caso il filtro potrebbe essere più difficile da raggiungere, anche perché ha bisogno di minore manutenzione. I filtri ciclonici presentano un design che permette all'aria di risalire formando dei vortici, aumentando l'efficacia della pulizia. Gli aspirapolvere di questo tipo riescono infatti a eliminare il 25% in più della polvere risucchiata da quelli con filtri non ciclonici;

  • Aspirapolvere con filtro multi ciclonico: i più recenti. I filtri sono ancora più efficaci di quelli ciclonici e richiedono la manutenzione più bassa in assoluto: vanno infatti puliti o sostituiti ogni 9 mesi.

Perché scegliere un aspirapolvere di questo tipo?

L'aspirapolvere senza sacco è sempre più presente nelle nostre case perché permette un risparmio sul lungo termine, dovuto al fatto che non è necessario acquistare sacchetti. Questa caratteristica li rende inoltre l'opzione più ecologica, che produce cioè meno rifiuti. Un altro vantaggio è rappresentato dalla vaschetta raccoglipolvere trasparente, che facilita l'individuazione del momento giusto per svuotarla, prima che le prestazioni dell'apparecchio inizino a calare. Questi tipi di aspirapolvere, infine, sono spesso dotati di filtro HEPA, che intrappolano la maggior parte degli allergeni presenti in casa, migliorando la qualità dell'aria della casa per chi è allergico a polvere e pollini.

Come scegliere l'aspirapolvere giusto per te

Una volta deciso che l'aspirapolvere deve essere senza sacco, bisogna individuare il momento giusto. L'aspirapolvere perfetto non deve essere troppo pesante, deve avere un cavo lungo almeno 5 metri ed è bene che sia ergonomico e facile da manovrare. Ci sono modelli come l'aspirapolvere portatile e l'aspirapolvere senza fili che sono molti più facile di utilizzare. Sono preferibili i modelli con elevata potenza di aspirazione, come un robot aspirapolvere.

Durante l'elaborazione, non premere INDIETRO o AGGIORNA...